Università di Torino: Dipartimento di Scienze Giuridiche

Tecniche Interpretative della Corte Costituzionale

Guida alla ricerca e alla consultazione dei risultati

Come funziona la ricerca: l'operatore AND

Tutti i criteri che è possibile specificare per la ricerca comportano restrizioni ai risultati della ricerca. Tale è la funzione dell'operatore AND.

L'operatore AND serve a combinare due (o più) criteri di ricerca. Il risultato dell'introduzione di due termini uniti da un AND è un insieme di elementi in cui tutti e due i termini sono presenti contemporaneamente. L'operatore AND serve quindi per restringere l'ambito della ricerca.

Per esempio, specificando come unico criterio di ricerca l'argomento a contrario, troviamo un insieme di sentenze in cui è stata rilevata tale modalità argomentativa. Se oltre al tipo di argomento specifichiamo anche l'anno, per esempio il 1964, otteniamo un sottoinsieme dei risultati precedenti, come visualizzato in Figura 1.

andLogico Figura 1.

Altre informazioni utili sul funzionamento del connettivo logico AND sono disponibili su Wikipedia, alla voce logical conjunction.

Consultare i risultati della ricerca

I risultati delle ricerche sono presentati in due pagine distinte.

La prima pagina elenca i risultati. Per ogni sentenza fornisce gli estremi identificativi (numero e anno) della sentenza. Inoltre -come mostrato in Figura 2- la prima pagina dei risultati propone i collegamenti:

  • al testo della sentenza in formato testuale;
  • alla pagina che visualizza tutte gli argomenti rilevati all'interno della sentenza corrente;
  • a ciascun argomento individuato nella sentenza.

primaPaginaRisultati Figura 2.

La seconda pagina contiene il testo della sentenza e si articola in due blocchi principali. Nella parte alta sono visualizzati gli estremi della sentenza e le informazioni disponibili sugli argomenti retorici rilevati. Al di sotto è presentato il testo della sentenza (Figura 3).

secondaPaginaRisultati Figura 3.

Selezionando uno degli argomenti elencati nella parte alta della pagina visualizziamo la porzione del testo associato all'argomento in questione. Per esempio, cliccando sull'argomento numero 1 della figura 3 'saltiamo' alle parole in corrispondenza delle quali l'argomento occorre (Figura 4). Tale punto è segnalato da un quadratino rosso che può essere cliccato, e che permette di aprire una ulteriore finestra (presentata in Figura 4) con le parole in corrispondenza delle quali l'argomento è stato ravvisato.

occorrenzaArgomento Figura 4.

© 2006-2017 - Dipartimento Scienze Giuridiche - Università di Torino - Periodico registrato presso il Tribunale di Torino